BLADE S.W.S. CERTIFICATION - PROGRAMMA MATERIE STAGES

image3

STAGE BLADE SWS – ICE & NUTRITION

Gestione del freddo, nutrizione e idratazione.


DAY 1:
– Scienza del freddo: adattamenti fisiologici e rischi dell’esposizione al freddo;
– Meccanica della respirazione e della concentrazione: utilizzare il freddo stesso per contrastarlo ;
– Esercizi per combattere stati di ipotermia;
– Procedure da adottare in caso di ipotermia;
– Come controllare la risposta al freddo in periodi prolungati;
– Alimentazione ed introito calorico (do and not do);
– Dispendio calorico indotto dal freddo;
– Workout di gestione del freddo e della fatica;
– Come impostare un percorso di adattamento in un contesto endurance;


DAY 2:
– Adattamenti fisiologici alla restrizione calorica;
– Strategie per la gestione della restrizione calorica;
– Impostazione del protocollo di alimentazione in preparazione di un evento endurance;

STAGE BLADE SWS – EVENT FIRST AID & CASUALTY CARE

Primo intervento sanitario e gestione ferito in ambiente non permissivo.


DAY 1:
– Leggi e normative;
– Principi di anatomia;
– Analisi ambientale: climatica, flora e fauna, valutazione personale)
– Equipaggiamento (materiale individuale specialistico, improvvisato, per assistenza evento);
– BLS-D (teoria e pratica della gestione del paziente in occasione di arresto cardio circolatorio);
– Problematiche da conseguenze ambientali/climatiche (ipotermia, mal di montagna, colpi di calore/sole);


DAY 2:
– Casualty care (teoria e pratica delle tecniche di intervento su ferito in area non permissiva);
– Rapporti con team di soccorso (comunicazioni radio, telefono, gestione approccio elisoccorso, predisposizione segnalazione di emergenza);
– Psicologia dell’emergenza;
– Triage (gestione della priorità di intervento in caso di situazioni di emergenza con feriti multipli);

STAGE BLADE SWS – STRENGHT & ENDURANCE: LEARNING & CONDUCTING

Forza e resistenza: come allenarla e come gestire workout di gruppo.


DAY 1:
1. STRENGHT & CONDITIONING FOR RESISTENCE
– Principi base, applicazione avanzata
– Eustress and distress;
– Le 10 abilità (variabilità degli stimoli)
– Sistemi energetici: cosa sono, sinergie sfruttabili;
– Dallo sforzo massimale a quello resistente, cilindrata e serbatoio del corpo;
– FORZA;
– WOD forza;

2. ENDURANCE
– Go hard or go home, gestione dell’intensità;
– ETP (Endurance Training Protocol) per il coach: test, ambiti, livelli, scelta del percorso, costruzione puzzle, personalizzazione dello standard;
– WOD endurance;


DAY 2:
1. WORK OUT – IN EVENTS
– Principi avanzati, applicazione di base;
– Eustress and DISTRESS;
– Durata e intensità: ad ogni evento il proprio workout;
– Scelta degli stressors: adeguatezza e sicurezza;
– Transfert dei movimenti;
– Play: inventa il movimento + WOD;

2. TEAM WORKOUT:
– Collaborazioni e contrasti: come riconoscerli, gestirli e sfruttarli;
– Di collaborazione: condivisione della fatica, intelligenza di gruppo, autonomia mentale e leadership, problem solving, competitività tra squadre;
– Di contrasto: nascondino, effetto navigatore, penalità di gruppo, effetto navigatore, sindrome del pavone, competitività nella squadra;
– TEAM WOD;

STAGE BLADE SWS – SURVIVAL ENDURANCE & PREPPING

Tecniche di sopravvivenza applicate all’endurance e preparazione

Vercelli, 4-5 luglio 2020

DAY 1:
– Norme di sicurezza;
– Hiking e Trekking;
– Organizzazione e Pianificazione;
– Introduzione al Prepping e al Survival;
– Allestimento di un campo base;
– Prepping e Survival skills;
– Accensione del fuoco
– BOB – EDC – Survival Kit;
– Pernottamento nel bosco;


DAY 2:
– Mindfulness;
– Endurance e teoria della simulazione;
– Fitness e Survival;
– Psicologia della sopravvivenza;
– Downshifting;

STAGE BLADE SWS – EVENT DEVELOPMENT & MANAGEMENT (RISERVATO AI BLADERZ IN VIA DI CERTIFICAZIONE)

STAGE S.W.S. FINALE RISERVATO AI BLADERZ IN CORSO DI CERTIFICAZIONE.


ACCESSO ALLO STAGE SOLO PREVIO SUPERAMENTO DEI 4 STAGE OBBLIGATORI:


ICE & NUTRITION, EVENT FIRST AID & CASUALTY CARE, STRENGHT & ENDURANCE: LEARNING & CONDUCTING, SURVIVAL ENDURANCE & PREPPING


Preparazione, sviluppo e gestione evento. Gestione emergenze.


DAY 1:
– Focus generale e specifico dell’evento;
– Pianificazione: (1. Organico staff/partecipanti, 2. Analisi territoriale (clima, orografia, conformazione del terreno, limitazioni), 3. Struttura generale evento, 4. Logistica e materiali, 5. Contingenza, 6. Comunicazioni, 7. Emergenze);
– I 5 event FUNDAMENTALS;
– La gear-list (studio, scelta e utilizzo);
– Gestione iscrizioni (piattaforme, moduli, assicurazioni);
– Gestione iscritti e attività pre-evento;
– Gestione post-evento;
– Accenni di marketing, pubblicità, social-media;


DAY 2:
– Gestione emergenze e predisposizione sicurezza preventiva;
– Merchandise (scelta, scopo, valutazione, gestione);
– Gestione dinamica in itinere (disposizione staff, suddivisione squadre, posizione dell’event director, gestione ritiri/squalificati, riconfigurazione prove/evento);
– Psicologia del gruppo;
– Testing (prove, materiali, ricognizioni);